Demo Lù

Demo Lù

 

Lù Demo è nata a Varese il 27 giugno 1965, si è diplomata al Liceo Artistico Statale “A. Frattini” di Varese e all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano nella sezione Pittura, con un’audace tesi sul Surrealismo. Docente di Discipline Pittoriche e attivamente impegnata anche in ambito sociale, utilizza per esprimersi, anche il linguaggio della Fotografia, dell’Illustrazione Grafica e della Poesia. Iscritta ufficialmente, sin dal 1997 all’A.N.P.E.S. (Albo Nazionale Pittori e Scultori – professionisti dell’Arte moderna e contemporanea), dal 2010 fa parte anche dell’Associazione Liberi Artisti della Provincia di Varese. È stata scelta per il “Progetto Resurrezione” a Scopoli (1998), per il Murnauer Begegnung-Malsimposium’98 a Murnau (D), per la grande mostra itinerante “Le Vele della Speranza” (1999), per la Biennale Internazionale dell’Arte Contemporanea di Firenze (1999), per il VI e VII Premio Biennale d’Arte Contemporanea Torre Strozzi (2002-2005) e per tutte le edizioni del Premio d’Arte Internazionale “Festa d’Estate – Sacro,Misterico,Magico” a cura dell’Associazione Alkaest di Città di Castello (PG) dove, nell’edizione 2006 (Mondi lontanissimi) ha vinto il II Premio nella sezione Pittura e nella sezione Poesia. Particolarmente interessante è stata l’esperienza avuta nella Performance di dialogo tra le arti “Note di colore” nel 2010.

 

Per temperamento, mi sento in perfetto accordo con il movimento ed il dinamismo che si nascondono nella natura e negli eventi. Ogni volta  ricorro ad una specie di “saccheggio”, sino a quando, la mente e lo spirito pieni, danno il via ad un torrente di immagini impreviste. Lascio che un immagine  si produca in me emozionalmente e che altre ne sorgano a contraddirla, poi le tengo così, in conflitto, entro i limiti formali che io decido.  È una nozione quasi fisica della perenne, intricata metamorfosi del naturale, restituita in magica e luminosa realtà visionaria.     Lù Demo

         

MOSTRE PERSONALI:

1996  “Passando attraverso l’anima” COOPUF – Varese

1996  “La realtà sognata” Villa Fara Forni – Vedano Olona (VA)

1997  “9 tele per Taliesin in Gower”  Sulle orme del poeta Wernon Watkins 

              Museo Ogliari – Ranco (VA)

1997   “(D)emozioni” Villa Pomini – Castellanza (VA)

2005  “Pezzi” Sala Polivalente – Castronno (VA)

2010  “Exibart” Maffy’s Gallery – Crenna di Gallarate (VA)

2011  “Testimoni dell’invisibile” Sala Polivalente – Castronno (VA)

2011  “Senza pelle” Castelli Gallery –  Milano

 

Lù Demo  Art-Maker  Via Carnia, 98    21100 Varese 

Studio Via C. Ferrari, 62     21100 Varese

e-mail:ludemo.art@teletu.it                        

 

 

 

 

Gallery personale di Demo Lù:

Shalom symphony (2005) Tecnica mista su tela cm.70×100 In nomine patris (2000) Acrilico su tela cm.80×90 Tutticolori (nel Tricolore) (2011) Acrilico su tela  Stendardo cm.220×100 Fiordeldolore (2007) Acrilico su tela cm.90×90 Vocazione all’inesauribile possibile (2000) Acrilico su tela cm.90×90 Stelle prigioniere (1997) Acrilico su tavola cm.106×152 Soglia primaria (2000) Acrilico su tela cm.90×90 Senza pelle (2009) Acrilico su tela cm.70×200 Scambiamoci l’anima (2000) Acrilico su tela cm.90×90 Prometheos (2004) Acrilico su tela cm.90×90 Note di colore (2010) acrilico su tela cm.90×90 Morte in vita-vita in morte – Crocefissione (1997) Acrilico su tavola cm.152×106 L’isola che non c’è (2006) Acrilico su tela cm.90×90 La stanza di Edith – Per non dimenticare Edith Stein e tutte le vittime della Shoah (2000) Acrilico su tela cm.90×80 La porta del vento (1997) Acrilico su tavola cm.215×152 Il canto delle sirene (1997) Acrilico su tavola cm.50×70 I giorni d’argilla (2009) Acrilico su tela cm.70×200 Futura (2002) Acrilico su tela cm.100×100 Finestre della memoria (2005) Acrilici su tela Comp. cm.100×120 Vis Genetrix