L’Associazione

L’associazione intende sollecitare l’unione e la collaborazione di cultori di tutte le altre arti – letteratura e giornalismo, musica e teatro, cinematografia e fotografia, critica e storia dell’arte, collaborazionismo e sostenitori dell’arte – ed a questo scopo si propone di realizzare sezioni aggregate per procedere in una azione comune e concordata. Intende trovare contatti con il mondo del lavoro – là dove opera la creazione e l’invenzione, dove l’equilibrio estetico e la giusta misura qualificano il prodotto – con il mondo artigiano ed industriale, per una reciproca e fruttuosa collaborazione. Intende porsi a disposizione dell’amministrazione regionale e provinciale, degli enti locali, per collaborare alla soluzione dei problemi collegati all’urbanistica, alla politica dei piani comprensoriali e comunali, nelle commissioni edilizie; intende offrire a questi organismi amministrativi l’opera dei propri esperti per la salvaguardia, la tutela e la conservazione culturale artistico ed ambientale della nostra provincia, così come viene sollecitato dalle leggi e dalle normative più aggiornate e come la situazione obiettiva richiede.

Con questa nuova associazione gli artisti fanno delle offerte alla società ed attendono delle risposte; hanno rotto la vecchia anacronistica «torre d’avorio» che li isolava ed hanno scelto il ruolo di cittadini tra i cittadini.